Il contesto in cui ci siamo trovati coinvolgeva un fabbricato già progettato e realizzato, in cui ogni possibilità di modificare parti strutturali era esclusa. Il cliente presentava l’esigenza di implementare un impianto a monorotaia con installato un paranco da 20 tonnellate, caratterizzato da un ingombro ridotto e da una corsa con gancio speciale di 17.000 mm.

Qual era la sfida?

La sfida consisteva nel progettare un impianto di sollevamento specifico capace di scaricare il materiale dal camion al piano 0, trasportarlo al piano 1 a un’altezza di 10.000 mm, depositarlo e, successivamente, attraverso l’apertura di una botola di accesso, posizionarlo al piano -1 a una profondità di 17.000 mm. Il tutto doveva essere gestito da un unico operatore mediante l’utilizzo di un radiocomando.

Come ha risolto il problema Cecchini?

La soluzione richiedeva un approccio meticoloso e dettagliato. Abbiamo condotto un’analisi approfondita della struttura del building, valutando le molteplici difficoltà legate alla realizzazione del progetto e alla successiva posa della struttura. Per soddisfare le richieste del cliente, è stato cruciale eseguire un progetto che prestasse attenzione a ogni singolo particolare, considerando tutti gli ingombri e le posizioni possibili. Questo approccio accurato ha permesso la realizzazione di una struttura portante adatta alle necessità del cliente, garantendo il raggiungimento del risultato desiderato.

La nostra squadra di specialisti è sempre disponibile ad ascoltarvi e ad individuare la soluzione ideale per le vostre esigenze di movimentazione e sollevamento industriale.

Contattateci: https://cecchinigroup.eu/contatti/.